I colori dell’anima di Modì

È arrivata «Modigliani», l’attesissima mostra dedicata ad Amedeo Modigliani a Palazzo Ducale: una retrospettiva sul grande artista livornese, morto a soli 35 anni di tubercolosi nel 1920, con circa 30 dipinti e altrettanti disegni.

L’esposizione di Modì – le opere arrivano da musei come il Musée de l’Orangerie e il Musée National Picasso di Parigi, il Koninklijk Museum voor Schone Kunsten di Anversa, il Fitzwilliam Museum di Cambridge, la Pinacoteca di Brera e da prestigiose collezioni europee e americane – sarà aperta dal 16 marzo fino al 16 luglio 2017 e si propone come l’evento artistico della primavera genovese, presso l’appartamento del Doge di Palazzo Ducale. L’obiettivo è mettere in risalto il grande valore dell’artista celebre per i suoi volti affusolati nel clima unico della Parigi di inizio ‘900.

Il genio del ritratto. Nella mostra di Palazzo Ducale, organizzata e prodotta da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e da MondoMostre Skira, particolare attenzione viene rivolta all’ aspetto centrale della sua ricerca, ovvero la sua predilezione per il ritratto. Numerosi sono i dipinti che Modigliani dedica a occasionali modelle ma anche ad amici e compagni d’avventura, protagonisti anch’essi della vita culturale parigina d’inizio secolo, tra Montmartre e Montparnasse.

Attraverso i suoi dipinti Modigliani testimonia l’effervescenza dell’ambiente artistico e culturale parigino di quegli anni, dove convivono e si incontrano grandi mecenati e mercanti come Paul Alexandre, Paul Guillaume e Léopold Zborowsky, accanto a scrittori come Max Jacob, Jean Cocteau, Guillaume Apollinaire, ad artisti come Diego Rivera, Pinchus Krémègne, Henri Laurens, Léopold Survage, Juan Gris, Pablo Picasso, protagonisti di un’irripetibile stagione di rinnovamento della pittura.

Amedeo Modigliani
Giovane con i capelli rossi o lo studente, 1919
Olio su tela, 61 x 46 cm – Bruxelles, Kad Galerie, Collezione privata

La sua pittura è di una qualità estrema, introversa, introspettiva, votata al ritratto che rappresenta indubbiamente l’elemento privilegiato attraverso il quale evidenziare la cifra stilistica di Modigliani che per primo introduce uno strettissimo rapporto psicologico con il soggetto per poi avviarsi progressivamente verso una purezza e un’eleganza formale assolute. I suoi modelli preferiti sono i colleghi pittori, i letterati e gli intellettuali, gli amici più intimi, le persone che condividono il suo mondo.

La mostra rivolge la propria attenzione anche ai Nudi di Modigliani, e basterebbe il sensualissimo Nudo disteso del 1918 a testimoniare la sorprendente carica erotica unita a una capacità introspettiva altrettanto forte, e opere della piena maturità dell’artista, di intenso realismo, che emanano una forte sensualità e che all’epoca come detto suscitarono grande scalpore.

La sua prima esposizione personale alla Galleria Berthe Weill nel 1917 è uno scandalo: chiude prima di iniziare perché la polizia ed il pubblico si sentono oltraggiati da quei nudi sensuali. Veri e propri capolavori, in mostra a Palazzo Ducale si possono ammirare lo straordinario Nudo accovacciato del Museo di Anversa, eccezionalmente prestato per l’occasione, e lo splendido Nudo disteso (Ritratto di Celine Howard).

Amedeo Modigliani
La bella cioccolataia, 1916 – 1917
Olio su tela, 99 x 65 cm – Collezione privata

Orari e biglietti

  • Da Lunedì a Domenica: 09.30 – 19.30
  • Venerdì: 09.30 – 22.00
  • Intero: € 13,00; Ridotto: € 11,00. La biglietteria chiude un’ora prima.
  • I biglietti per la Mostra, oltre che alla biglietteria di Palazzo Ducale, sono in vendita anche presso il servizio di prenotazione online VivaTicket.
  • Infoline e prenotazioni: Tel.: +39 010 9280010
  • Informazioni e prenotazioni scuole: Tel.: +39 010 8171604, E-mail: prenotazioniscuole@palazzoducale.genova.it

Laboratori didattici e visite guidate

In occasione della mostra Modigliani, i Servizi Educativi e Culturali di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura hanno predisposto un ricco programma di attività, dedicate a pubblico delle scuole e delle famiglie.

Diversi laboratori, condotti da atelieristi, illustratori e scenografi, sono stati progettati per le scuole di ogni ordine e grado, in modo da consentire agli studenti un approccio creativo e multidisciplinare all’arte e alla poetica di Modigliani. Sono inoltre in programma percorsi in mostra e visite guidate, calibrati per le diverse fasce d’età e disponibili anche in lingua straniera, per consegnare agli studenti le corrette chiavi di lettura della mostra. Una particolare attenzione è dedicata anche alla formazione dei docenti, con uno specifico corso di aggiornamento ispirato allo stile di Modigliani e alle sue fonti di ispirazione. Agli insegnanti inoltre è riservata in esclusiva la presentazione della mostra, in programma il 14 marzo e con iscrizione online obbligatoria.

Workshop, letture e incontri sono previsti anche per il pubblico delle famiglie. Per i bambini dai 5 agli 11 anni l’appuntamento è per il sabato alle ore 16, con atelier d’artista dedicati a Modigliani, mentre per i bambini più piccoli, dai 3 anni in su, c’è la Stanza delle storie, alle ore 16.30 una volta al mese (11 febbraio, 11 marzo, 1 aprile 2017).

Amedeo Modigliani
Testa di fronte, 1912 – 1914
Matita su carta, 42,8 x 26, 2 cm – Collezione privata

I laboratori, le visite guidate e gli ingressi in mostra per gruppi scolastici si effettuano solo su prenotazione ai seguenti riferimenti: telefono: 010 8171604 (dal martedì al venerdì, dalle ore 11 alle ore 16); e-mail: prenotazioniscuole@palazzoducale.genova.it.

  • FORME E VOLUMI, con Amedeo Schipani. Destinato a: Scuola infanzia e primaria. VENERDÌ, ore 9 e 11.
  • RITRATTI CON TATTO, con Elisabetta Civardi. Destinato a: Scuola infanzia e 1° ciclo primaria. MARTEDÌ, ore 9 e 11.
  • COME MODÌ, con Fiammetta Capitelli e Elisabetta Pastorino. Destinato a: Scuola primaria e secondaria I grado. MARTEDÌ E GIOVEDÌ, ore 9 e 11.
  • TRA MONTMARTRE E MONTPARNASSE, con Giovanna Eder e Giorgia Matarese. Destinato a: Scuola secondaria di I e II grado. MERCOLEDÌ, ore 9 e 11

Durata: ca 1h30′

Costo: 4,50 € a studente (solo laboratorio)

I laboratori possono essere effettuati anche a domicilio presso le sedi scolastiche, secondo modalità da concordare di volta in volta. Costi: 125 € a classe (se 2 classi di una scuola nella stessa mattina); massimo 25 studenti a classe; 140 € a classe (se 1 sola classe); massimo 25 studenti a classe; Per le scuole al di fuori del Comune di Genova, costi da definire.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *