Santa Margherita e Zoagli, lo spettacolo è sotto il mare

Flavio Vailati

Di Ilva Mazzocchi

Le più belle immagini dalle due manifestazioni dedicate alla fotografia subacquea, tra grandi scatti ed elaborazioni innovative

Cernie, ricciole, salpe, polpi e gorgonie sono i soggetti più fotografati quest’anno dai partecipanti a due dei concorsi di fotografia subacquea estemporanea che si svolgono con crescente successo in Liguria, dando un forte contributo alla diffusione del turismo e della subacquea. Come sempre, pubblichiamo una prestigiosa selezione delle opere più belle.

Partiamo da Zoagli. Nella tarda serata di sabato 5 agosto si sono concluse felicemente le annuali celebrazioni per la Madonnina del Mare e i festeggiamenti che hanno richiamato nel borgo del Golfo Tigullio migliaia di persone. Tutto è iniziato in serata con le premiazioni per i concorsi estemporanei di fotografia subacquea ai quali hanno aderito centinaia di subacquei provenienti dell’Italia centro settentrionale. Per il XXI Trofeo Madonnina del Mare Alessandro Grasso dei Nucleo Carabinieri Subacquei di Genova ha trionfato con una splendida e suggestiva immagine della statua della Madonnina posta nei fondali di Zoagli alla profondità di 9 metri.

Nella categoria “ambiente” a tema libero, per il XIV Trofeo Comune di Zoagli e Trofeo Mares ha dominato il milanese Flavio Vailati. Alle sue spalle Roberto Baccino di Cairo Montenotte e terzo il triestino Davide Lombroso del team Mares e CI CA SUB Seatram Bogliasco.

Premi speciali con in palio i Trofei Franco e Giuseppe Casaretto a Annibale Simi per la fotosub innovativa e Walter Bassi per la ricerca biologica.

La riuscita manifestazione si è conclusa con la Santa Messa sulla passeggiata a Mare di Zoagli, processione e spettacolare fiaccolata in mare fino alla statua della Madonnina dove Don Fabio Mazzino ha benedetto la Statua della Madonnina e recitato la preghiera da lui composta. Subito dopo i Carabinieri Subacquei hanno posto la corona alla base della statua sommersa mentre la superficie del mare, calmissimo, brillava per le centinaia di lumini. Gran finale con il botto grazie ai fuochi artificiali dal mare. Hanno contribuito al successo il Comune di Zoagli, Comitato Madonnina del Mare, Portofino Diving Group e la ditta Mares.

A Santa Margherita Ligure il Comune ha confermato il suo supporto economico alla seconda edizione del Trofeo l’Arcobaleno vivente dei fondali del Promontorio di Portofino, svoltosi in estemporanea e piena libertà espressiva dal mese di aprile a settembre 2017. I partecipanti, per promuovere realmente il turismo avevano il solo obbligo di fare almeno una immersione con uno dei diving center con sede a Santa Margherita Ligure. Il successo si è puntualmente ripetuto: molti partecipanti dal Centro Nord Italia e tante belle foto che sono state valutate con molta attenzione e competenza dalla giuria composta da Paolo Donadoni, Giorgio Fanciulli, Adalberto Gigli, Mario Calabresi, Alberto Gallucci e Gianni Risso. Ed ecco il responso: vincitore assoluto Flavio Vitiello (Sub Flog Firenze), secondo Massimo Corradi (Savona – Seatram Bogliasco), terzo Mirko Apostolo (Paderno d’Adda – Lecco). A seguire: Francesca Cirillo, Augusto Carbone, Giovanni Capponi, Ruggero Caravita, Andrea Brenna, Roberto Baccino e Dino Di Credico. Premi speciali per innovazione a Alessandro Raho (Milano) e Biologica a Vittorio Frugone (Bogliasco).

Si sono distinti per il maggior numero di fotografi iscritti al concorso European Dive Center, Il Grande Blu e Portofino Diving Group.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *